“SENTIRSI SEPOLTI VIVI, QUESTA CITTÀ È ERMETICA…”. CON IL SENNO DI POI È FACILE CAPIRE QUANTO INTENSAMENTE LE PAROLE INIZIALI DI HYPNOTIZED, HIT DI SUCCESSO DI SOPHIE & THE GIANTS, AVREBBERO RISUONATO NELLA CLAUSTROFOBIA E NELLA CONFUSIONE DEL 2020, MA QUANDO IL PRIMO LOCKDOWN HA COLPITO IL SUO FUTURO SEMBRAVA INCERTO. L’ARTISTA DI SHEFFIELD AVEVA ACCUMULATO UN COSTANTE SLANCIO DALL’USCITA DEL SUO EP DI DEBUTTO NEL 2018, MA QUANDO IL COVID HA COLPITO HA SCOPERTO, INSIEME A TUTTI NOI, CHE TUTTO È CROLLATO DA UN GIORNO ALL’ALTRO. LA SCRITTURA DELLE CANZONI SI È SPOSTATA ONLINE, MA GLI SPETTACOLI SONO STATI CANCELLATI E I PIANI DI PUBBLICAZIONE SI SONO ARENATI.

È STATA HYPNOTIZED, UNA CANZONE CHE SOPHIE SCOTT AVEVA SCRITTO E REGISTRATO CON IL PRATICANTE DI BOP TEDESCO PURPLE DISCO MACHINE, CHE SI È RIVELATA UNA SORTA DI ARMA SEGRETA. APPARSO INIZIALMENTE CON SCARSO CLAMORE NELL’APRILE 2020, L’AMMALIANTE BRANO DI ISPIRAZIONE ITALICA HA INIZIATO A RISCUOTERE SUCCESSO NEI MESI SUCCESSIVI, CON L’AIRPLAY IN GERMANIA E IN ITALIA CHE HA PORTATO A PIAZZAMENTI IN CLASSIFICA IN TUTTA EUROPA, POI UN MILIONE DI VENDITE EQUIVALENTI E PIÙ DI 140 MILIONI DI STREAMING SOLO SU SPOTIFY; HA OTTENUTO CERTIFICAZIONI D’ORO IN GERMANIA, AUSTRIA E SVIZZERA, PLATINO IN POLONIA E QUADRUPLO PLATINO IN ITALIA, TRASFORMANDO SOPHIE IN UNA SUPERSTAR INTERNAZIONALE.

EBBENE, PIÙ O MENO. PERCHÉ MENTRE HYPNOTIZED CONQUISTAVA LE CLASSIFICHE DI TUTTO IL MONDO, PER SOPHIE TUTTO STAVA ACCADENDO A SHEFFIELD, E PIÙ PRECISAMENTE NELLA CAMERA DA LETTO DEL SUO PICCOLO APPARTAMENTO. “NON HO PORTATO IN TOUR LA CANZONE NÉ HO FATTO NESSUNA DELLE COSE NORMALI CHE SI FANNO QUANDO SI RAGGIUNGE IL SUCCESSO”, RIFLETTE ORA L’ARTISTA; È STATO, RICONOSCE, UN PO’ COME DIVENTARE UNA SUPERSTAR CON IL TELECOMANDO. IL VIDEO, PER ESEMPIO, È STATO GIRATO SU SCHERMO VERDE NELLA SUA CAMERA DA LETTO. E LA SUA ESIBIZIONE A X FACTOR ITALIANO, VISTA DA MILIONI DI PERSONE IN TV E ONLINE E DA CENTINAIA DI PERSONE NEL PUBBLICO IN STUDIO? IN REALTÀ È STATA VISTA SOLO DA DUE PERSONE NELLA VITA REALE, PERCHÉ SI TRATTAVA DI UN ALTRO SPECIALE SU SCHERMO VERDE IN CAMERA DA LETTO, CON LA PERFORMANCE FINITA CHE APPARIVA “SUL PALCO” TRAMITE SCHERMI A LED.

NELLA BREVE FINESTRA AUTUNNALE IN CUI GLI SPOSTAMENTI ERANO CONSENTITI, SOPHIE RIUSCÌ AD ANDARE IN ITALIA E PER 48 ORE IL SUO NUOVO SUCCESSO COMINCIÒ A SEMBRARE REALE. HA SPERIMENTATO VIAGGI IN PRIMA CLASSE, HOTEL A CINQUE STELLE, UN’ESIBIZIONE IN UN COLOSSEO VUOTO E IL MOMENTO SURREALE DI ESSERE ASSALITA DA FAN A CACCIA DI SELFIE. 24 ORE DOPO ERA DI NUOVO A SHEFFIELD, NEL SUO APPARTAMENTO E, IN BREVE TEMPO, DI NUOVO IN ISOLAMENTO.

A HYPNOTIZED HA FATTO SEGUITO RIGHT NOW, UN’ODE PROVOCATORIA AI BEI TEMPI DI CUI TUTTI SENTIAMO LA MANCANZA E CHE SAPPIAMO TORNERANNO, E DON’T ASK ME TO CHANGE, IL LORO ULTIMO SINGOLO E UNA POTENTE DICHIARAZIONE DI AUTOREALIZZAZIONE, BASATA SULLE ESPERIENZE PERSONALI DI SOPHIE CHE IMPARA E CRESCE. “HO SCRITTO QUESTA CANZONE IN UN MOMENTO IN CUI MI TROVAVO A UN BIVIO E STAVO ESAMINANDO LE MIE RELAZIONI CON LE PERSONE”, SPIEGA SOPHIE. “OGNI VOLTA CHE SCOPRIVO QUALCOSA DI NUOVO SU DI ME, SENTIVO IL BISOGNO DI REPRIMERLO LEGGERMENTE E DI MINIMIZZARE IL MIO VERO IO PER EVITARE DI ESSERE GIUDICATA O DI PERDERE LE PERSONE. HO SCRITTO DI NON CHIEDERMI DI CAMBIARE QUANDO ALLA FINE HO DECISO ‘FANCULO’, PERCHÉ SE MI AMASSERO DAVVERO NON DOVREI SCENDERE A QUESTI COMPROMESSI”.

NEL NOVEMBRE 2021 HA PUBBLICATO UNA COLLABORAZIONE CON I PRODUTTORI BENNY BENASSI & DARDUST, GOLDEN NIGHTS. UN PEZZO DI PURA EUFORIA DA DISCOTECA, IL BRANO È STATO TRASMESSO IN STREAMING OLTRE 5 MILIONI DI VOLTE E HA DOMINATO LE CLASSIFICHE DI AIRPLAY IN GERMANIA E IN ITALIA. VISTA L’OTTIMA UNIONE DELLE LORO PERSONALITÀ IN HYPNOTIZED, È SEMPRE STATO INEVITABILE CHE SOPHIE LAVORASSE DI NUOVO CON PURPLE DISCO MACHINE, E LA LORO SECONDA COLLABORAZIONE IN THE DARK NON È STATA UNA DELUSIONE.

USCITO ALL’INIZIO DEL 2022, IL BRANO È STATO UN ALTRO GRANDE SUCCESSO PER IL DUO, CON OLTRE 29 MILIONI DI STREAMING, IL PRIMO POSTO NELLA CLASSIFICA AIRPLAY DELL’UNIONE EUROPEA, IL PRIMO POSTO IN GERMANIA E NEI PAESI BASSI. 1 IN GERMANIA E NEI PAESI BASSI, N. 2 IN POLONIA E 3 IN ITALIA. 2 IN POLONIA E 3 IN ITALIA. PRESTO SOPHIE VIVRÀ UN ALTRO SOGNO: INSIEME A PURPLE DISCO MACHINE SI ESIBIRÀ ALLE SEMIFINALI DELL’EUROVISION SONG CONTEST DI QUEST’ANNO.

SEBBENE TUTTO QUESTO ABBIA FATTO CONOSCERE SOPHIE & THE GIANTS A NUOVI FAN IN TUTTO IL MONDO, I SUOI FAN ESISTENTI CONOSCONO DA TEMPO LA CAPACITÀ DI QUESTA ARTISTA LUNGIMIRANTE E DI SINISTRA DI CREARE UN POP ESPRESSIVO ED EMOZIONALE CHE ATTINGE A INFLUENZE CHE VANNO DA BLONDIE, PJ HARVEY E ALANIS A CAROLINE POLACHEK, SIOUXSIE E RADIOHEAD.

UNA DELLE NUOVE INTERPRETI PIÙ ACCATTIVANTI DEL POP CONTEMPORANEO, LA VITA ADOLESCENZIALE DI SOPHIE È STATA RACCONTATA CON CRUDA ONESTÀ NELL’EP D’ESORDIO ADOLESCENCE, UNA RACCOLTA DI CANZONI CANDIDE CHE TRATTANO LA CRESCITA, LA MATURAZIONE DI SE STESSI E L’USCITA DA RELAZIONI TOSSICHE, TROVANDO CORAGGIO E FIDUCIA IN SE STESSI LUNGO IL PERCORSO. “QUANDO ERO PIÙ GIOVANE MI SEMBRAVA CHE TUTTI E TUTTO FOSSERO CONTRO DI ME”, AGGIUNGE OGGI SOPHIE. “NON ERA COSÌ, E CRESCENDO MI SONO RESA CONTO DI AVER CREATO DEI MOSTRI NELLA MIA TESTA”.

SOPHIE SI DESCRIVE COME UNA BAMBINA ANSIOSA, CON PROBLEMI DI FIDUCIA IN SE STESSA NON AIUTATI DAL PERSISTENTE BULLISMO CHE RICEVEVA A SCUOLA PER IL CRIMINE DI AVERE I CAPELLI ROSSI. DOPO LA SCUOLA SI È UNITA A UN CORO – UNA MOSSA CHE L’HA PORTATA A VIVERE L’INSOLITA ESPERIENZA DI ESIBIRSI ALL’ARENA DI WEMBLEY – CHE LE HA DATO UN’INIEZIONE DI FIDUCIA, MA È STATO SCRIVERE CANZONI NELL’INTIMITÀ DELLA SUA CAMERA DA LETTO, E IN UN’AULA DI MUSICA DELLA SCUOLA OCCASIONALMENTE DESERTA, CHE È DIVENTATA LA SALVEZZA DI SOPHIE. “NON RIESCO A RICORDARE UN MOMENTO IN CUI NON CI FOSSERO MELODIE NELLA MIA TESTA”, DICE. “QUANDO HO INIZIATO A SCRIVERE TESTI E A SUONARE LA CHITARRA, IMPROVVISAMENTE NON ERA PIÙ TUTTO NELLA MIA TESTA”.

NELLA PRIMAVERA DEL 2017, DOPO AVER APPENA TERMINATO L’UNIVERSITÀ DI MUSICA A GUILDFORD, SOPHIE HA FATTO UN SALTO NELL’IGNOTO, TRASFERENDOSI NELLA SUA PATRIA D’ADOZIONE, SHEFFIELD. SOPHIE SI È INNAMORATA DELLA CITTÀ DOPO UNA VISITA PER LAVORARE CON IL FRONTMAN DEI REVEREND & THE MAKERS JON MCCLURE, CHE IN SEGUITO È DIVENTATO UN MENTORE NON UFFICIALE PER LEI. È QUI CHE HA INIZIATO A CONSOLIDARE LE SUE CAPACITÀ, NON SOLO COME SCRITTRICE MA ANCHE COME INTERPRETE, ESIBENDOSI SULLA SCENA LOCALE CON LA SUA BACKING BAND.

CHE SI TRATTI DELL’EP ADOLESCENCE, DI HYPNOTIZED, DI RIGHT NOW O DI DON’T ASK ME TO CHANGE, NESSUNO DEI SINGOLI O DEGLI EP DI SOPHIE È SCOLLEGATO: SONO TUTTI CAPITOLI INEQUIVOCABILI DELLA STESSA STORIA. E C’È UN VERSO NELLA PRECEDENTE CANZONE MONSTERS DELLA BAND – “THE FUTURE BECKONS YOU” – CHE RIASSUME BRILLANTEMENTE LA SUA IDEOLOGIA. LO SCOPO E LA POSSIBILITÀ SONO AL CENTRO DELLA MUSICA DI SOPHIE & THE GIANTS E, SEBBENE L’ULTIMO ANNO CI ABBIA MOSTRATO I RISCHI DI FARE PROGETTI PER IL FUTURO, NON C’È DUBBIO CHE IL FUTURO DI QUESTA PARTICOLARE ARTISTA SIA LUMINOSO.

“NEL 2020 C’ERANO MOMENTI IN CUI MI SEMBRAVA DI PROVARE UN’EMOZIONE CHE NON SAREBBE MAI CAMBIATA”, AMMETTE SOPHIE. “HO PENSATO CHE NON MI SAREI MAI PIÙ SENTITA FELICE O ECCITATA. MA OGNI VOLTA CHE MI SENTIVO COSÌ, METTEVO LA MUSICA E TROVAVO QUALCOSA CHE MI ISPIRAVA, E SCOPRIVO CHE CAMBIAVA LA MIA MENTALITÀ”. ANCHE IL FATTO DI TROVARSI SULL’ORLO DELLA CELEBRITÀ NON HA FATTO MALE. “MI FA VENIRE VOGLIA DI PIANGERE UN PO'”, SORRIDE. “PER QUANTO POSSA RICORDARE, C’ERANO PERSONE CHE MI DICEVANO CHE AVEVO BISOGNO DI UN VERO LAVORO O DI UN PIANO DI RISERVA. MA IO HO SEMPRE PENSATO: “NON HO SCELTA, NON C’È NIENT’ALTRO CHE LA MUSICA CHE VOGLIO FARE”. QUINDI IN QUESTO MOMENTO MI SENTO ABBASTANZA ORGOGLIOSA DI ME STESSA PER AVER SFIDATO LE PROBABILITÀ”.

“NON MI ASPETTAVO CHE TUTTO QUESTO SAREBBE SUCCESSO A 22 ANNI. MA GUARDANDO AL 2022, QUESTO SEMBRA DAVVERO L’INIZIO DI QUALCOSA. MI FA PENSARE: SE POSSO FARE TUTTO QUESTO, COSA C’È DIETRO L’ANGOLO?

Sophie & The Giants

DJ SET