Nato a Miami nel 1977, Steven Hiroyuki Aoki è cresciuto in California, il figlio nippo-americano dell’ex wrestler e ristoratore Rocky Aoki, dove ha bilanciato gli studi, l’atletica e l’attivismo sociale con il suo amore per la musica, facendo il doppio lavoro alla University of California, Santa Barbara mentre suonava anche spettacoli segreti dal suo appartamento al college. Nel 1996, Aoki ha preso il suo hobby della produzione discografica D.I.Y. e lo ha reso ufficiale con la formazione dell’etichetta indie Dim Mak Records. La Dim Mak ha continuato a contare band indie e atti elettronici come Gossip, Bloc Party, the Kills, Klaxons, MSTRKRFT e Bloody Beetroots tra i suoi iscritti. Sul lato, Aoki ha continuato ad esibirsi in gruppi e set da solista.

Pillowface and His Airplane ChroniclesNel 2007, ha pubblicato il suo primo CD compilation ufficiale, Pillowface & His Airplane Chronicles, su Thrive Records. Con tracce di Justice, Klaxons, Mystery Jets, Peaches, Datarock, Yelle, Franz Ferdinand, Bloc Party, e Scanners – la maggior parte delle quali remixate – Pillowface & His Airplane Chronicles ha rappresentato la fama di Aoki come un DJ che crea gusto nelle feste da ballo. Il mix ha raggiunto la Top Ten della classifica Dance degli Stati Uniti.
Nel 2009 il suo lavoro di remix ha portato il singolo “Forever” del rapper Drake sulla pista da ballo, mentre nel 2010 ha pubblicato il singolo “I’m in the House” con Zuper Blahq, alter ego del cantante dei Black Eyed Peas will.i.am. Altri materiali di artisti di alto profilo sono stati rielaborati da Aoki durante questo periodo, con brani di Michael Jackson, i Killers e Lenny Kravitz che ne hanno beneficiato, mentre le collaborazioni con produttori come Armand van Helden e i Bloody Beetroots hanno continuato ad apparire sulla Dim Mak. Alla fine del 2011, i primi frutti delle sessioni per il suo album di debutto si sono materializzati come i singoli “Earthquakey People” – una collaborazione con il cantante dei Weezer Rivers Cuomo – e “Tornado”, su cui Aoki ha unito le forze con il pluripremiato Tiësto. Wonderland è arrivato all’inizio del 2012 e ha segnato la prima apparizione di Aoki nella Billboard 200. L’album è stato poi nominato per il Miglior Album Dance/Elettronico ai Grammy Awards 2013.

Steve Aoki

DJ SET